venerdì 13 gennaio 2017

PALESTINA: CANCELLI 1 NE ARRIVANO 3


Buongiorno Palestina e resto del mondo occupato dal mostro nazista israeliano.
Da tempo oramai i sionisti mi fanno bloccare l'account facebook.... Ma, negli ultimi due giorni, una novità: hanno preso di mira anche i miei video su youtube. Tre anni di lavoro che potrebbero essere cancellati in un attimo. Hanno già fatto cancellare un video ed un altro ha il blocco per i minori di 18 anni....
Fanno così: si mettono d'accordo nel segnalare tutti assieme un post/foto/video con la stessa motivazione ed in un periodo concentrato. Il portale che riceve deve prendere per forza per buone tutte quelle segnalazioni, anche se si riferisce ad un video che è online da 3 anni e che non ha contenuti violenti (come in questo caso).
Eh vabbè... in fondo se pensiamo che sono degli assassini mostruosi che da 70 anni torturano, violentano, rubano, uccidono un intero popolo...mi sembra il minimo che cerchino di cancellare la verità. Quasi un autogol se riconoscono che c'è violenza nei video che ho pubblicato: io non ho mica fatto nulla, ho solo acceso la videocamera, il resto l'hanno fatto loro.
Però, ho imparato molto in Palestina dai palestinesi; ed ancora di più dagli israeliani. Eh sì, perchè si impara più dai nemici che dagli amici.
E quindi? eh...una volta postai una notizia di una madre alla quale avevano ucciso prima due figli e qualche anno dopo il terzo figlio. Chiesi “cosa fareste voi nei panni di quella madre?”. Arrivarono commenti di vendetta, di perdono... poi arrivò il commento “palestinese”.... scrisse “farei altri 10 figli per fermare il mostro”.
Ecco un aspetto di “essere palestinese”.
Quindi, ecco qua...:
  • ho oscurato io la pagina del profilo che era stato bloccato, così anche chi non se ne era accorto seguirà le due pagine facebook e il mio blog
  • ho scaricato tutti i miei video da youtube...3 anni di lavoro..
  • ora, uno per uno ri pubblicherò i video con la sintesi della situazione e link dell'articolo che scrissi. Nelle due pagine pubbliche facebook, e sul mio blog. Caricandoli direttamente lì.
Come dire... da una divento trina?!? :)

Ecco uno dei primi video che feci dalla Palestina: era un augurio di buon anno con un testo all'inizio del video che scrissi in quel periodo e alcune foto fatte da me e di altri fotografi palestinesi.
Buona visione a tutti, e fate girare....(soprattutto le palle a loro).

video




Nessun commento:

Posta un commento